Cura degli occhi d’estate

Quando arriva l’estate, a volte anche prima, approfittando delle promozioni, corriamo subito a comprare creme, oli, mousse e altri prodotti per proteggere, prevenire ed evitare i danni che il sole con i suoi raggi UV-A e UV-B può causare alla pelle. Oltre ai raggi solari altri fattori possono compromettere il buono stato di salute dei nostri occhi, già lo stesso caldo insieme all'umido permette la formazione di batteri, altre causa possono essere sabbia e cloro salino, che possono spesso portare congiuntivite.

Quindi essere superficiali nei confronti dei nostri occhi durante la bella stagione e sotto il solleone! Non è sano.

Loro, i nostri occhi, sono strutture delicatissime che hanno bisogno di protezione sempre, soprattutto ora che le belle giornate ci consentono di stare un po' di più all'aria aperta.

Quindi vi starete chiedendo: cosa fare per proteggere la salute degli occhi?

 

img 0

Occhiali da sole

Un errore che spesso commettiamo è quello di indossare occhiali da sole non certificati, comprati spesso dai rivenditori ambulanti o quelli usciti dal giornale che leggeremo sotto l’ombrellone, cosa sbagliata e dunque gli occhiali vanno acquistati presso un centro ottico. Le lenti degli occhiali da sole se polarizzate (Le lenti polarizzate) e certificati, saranno di sicuro efficaci. Inoltre, non trascurare i difetti visivi, come ad esempio la miopia, e fai ricadere la tua scelta su una montatura ampia che copre tutto l’occhio e che stiano ben ferme sul naso, che non scivolino dal naso.

Agli occhiali da sole se si abbina un cappello con visiera o quello a mo’ di pescatore (molto di tendenza) crea maggiore protezione, soprattutto durante le passeggiate sulla riva del mare.

Infine, diffidate di questi due falsi miti: Con le nuvole o all’ombra non è necessario indossare gli occhiali da sole, più le lenti sono scure più riparano. Falso.

img 2 frutta img 1

Alimentazione

Altro accorgimento , di cui abbiamo già parlato in un articolo precedente (Amati, mangia e proteggiti. Cosa mangio sotto l’ombrellone?) è l’ alimentazione: bere molta acqua, integrare sali minerali con frutta (kiwi, arance, albicocche, melone, mirtilli e uva) legumi e verdure (Peperoni gialli, pomodori, patate dolci, carote, zucca, piselli, porri, lattuga, broccoli e spinaci). Altri alimenti utili alla salute degli occhi yogurt, latte, mandorle, tè verde o nero, pesce (salmone, tonno, trota e sardine), semi di lino, cioccolato fondente, l’avocado e il vino rosso.

img 3

Proteggere il contorno occhi

Dalle 10 alle 16 i raggi solari sono più potenti e diretti , sia sulla pelle che sugli occhi. Per cui è importantissimo proteggere la zona perioculare, il contorno occhi. In questa zona la pelle è molto più sottile delle altre parti del corpo, ed è buona norma applicare creme specifiche protettive ed idratanti. Tutto questo al fine di distendere lo sguardo e far stare bene in salute il contorno occhi, evitando secchezza, rughe, linee d’ espressione e “zampe di gallina”.

img 4

Avere un collirio

Spesso si tratta di disturbi legati all’esposizione al sole e al salino, agenti esterni che intaccano i tessuti provocandone secchezza, prurito e a volte bruciore.

Avere con sé sempre un collirio omeopatico, da evitare effetti collaterali o una lacrima artificiale, che darà un rapido sollievo in caso di bruciore, secchezza oculare o irritazione. Chiaro è che se con un pronto intervento fai da te il rossore, la secchezza non tende a migliorare, rivolgersi ad un medico.

I colliri spesso hanno l’acido ialuronico che aiuta a mantiene ben idratati i tessuti interni dell’occhio. Quest’ultimo va applicato nell’angolo interno.

img 5

Ridurre l’uso di lenti a contatto

Sulla lente il germe ci sta bene! Soprattutto se non siamo amanti del mare, ma preferiamo la piscina, il lago, le terme, insomma le acque stagnanti. Ma attenti anche alla sabbia che nei giorni ventosi vola libera.

Se proprio non riesci a farne a meno, usa quelle giornaliere, più sicure di quelle mensili, più facili da gestire evitando piccole lesioni della lente o infezioni.

Per chi usa le lentine è consigliabile usare più spesso le lacrime artificiali perché l’occhio, soprattutto d’estate, tende a seccarsi. Il top sarebbe scegliere le lenti con filtro UV incorporato, ricordando però che questa tipologia non protegge l’occhio intero ma solo la cornea; per questo vanno combinate con un buon paio di occhiali da sole.

img uomo6

Make – up

Estate o meno… Struccarsi, sempre. Mai dimenticarsi!

Creme solari e contorno occhi colorati, rossetti, gloss, blush, tutti con fattore di protezione(SFP), prendono sempre più terreno, questo equivale ad andare truccati a mare. Ma sia che per questi che per gli altri prodotti di make-up, la prima cosa da tenere in considerazione è come conserviamo i cosmetici. La principale regola è tenerli lontano da fonti di calore.

In questo periodo, gli occhi sono più sensibili, come anche la pelle stesse, si consiglia di truccarsi il meno possibile, oppure optare per un trucco leggero e easy possibile.

Dormire con il make-up può diventare un punto critico, perché unendosi alle microparticelle di polvere, con cui abitualmente i nostri occhi vengono in contatto durante le attività quotidiane, possono creare fastidio e infezioni.

Se proprio non riuscite a farne a meno optate per delle creme che uniformano la grana della pelle, e non il colorito, oppure usate delle polveri libere non delle creme, così ovvierete anche al problema dei pori dilatati.

In conclusione: per proteggere gli occhi bisogna: Idratarsi, dunque bere molta acqua, mangiare frutta e verdure per incrementare l’apporto vitaminico, proteggere la zona contorno occhi, ridurre l’uso delle lentine, avere sempre con se un collirio e struccarsi sempre prima di andare a dormire.