OcchioAlBlog

10 consigli per proteggere la vista davanti al pc ed essere più produttivi

Quante ore passi davanti ad uno schermo, PC, smartphone o tablet? E cosa fai realmente per la salute dei tuoi occhi?

Oggi giorno il tempo passato davanti gli schermi, che sia per lavoro o nel tempo libero, si è allungato moltissimo rispetto al passato e la salute degli occhi ne può risentire.

Uno studio effettuato dall’Università Keio di Tokyo ha evidenziato che l’utilizzo prolungato del computer è dannoso per la salute e, può portare ad una sindrome chiamata “Computer Vision”. Una malattia che può essere evitata con dei semplici accorgimenti e rimedi.

A parte problemi più seri alla vista, accade spesso che a causa dell’utilizzo di computer e altri dispositivi digitali, a fine giornata ci si ritrova con gli occhi rossi e affaticati.

1aok

 

Ecco alcuni semplici consigli da seguire per la salute degli occhi e prevenire l’affaticamento visivo:

1. SISTEMARE IL TAVOLO DA LAVORO

Per chi lavora con il PC, si consiglia di usare una lampada da tavolo con luminosità identica a quella dello schermo del PC, facendo attenzione che la luce non colpisca gli occhi o lo schermo.

 

2. UNA CORRETTA POSTURA DAVANTI AL PC

Quando si trascorrono tante ore al computer, bisogna assume una corretta postura e non sottovalutare questo fondamentale aspetto. La prima cosa da fare è controllare l’altezza del tavolo. Una volta fatto ciò, si cerca di sedersi con la schiena ben ferma allo schienale della sedia e i piedi aderenti al pavimento. Inoltre, bisogna sempre mantenere una corretta distanza dallo schermo perché in questo modo si può prevenire l’affaticamento degli occhi.

 

3. CORRETTA ILLUMINAZIONE

È molto importante non essere in un luogo troppo illuminato. Nell’ambiente dove si utilizza il PC, l’illuminazione deve essere inferiore di circa la metà di quella che normalmente si dovrebbe avere in un ufficio.

Si consiglia di eliminare fonti di luci esterne ed interne, quindi, applicando delle tende alle finestre. Posizionare il monitor in modo tale che le finestre si trovino di lato al tavolo. Anche l’illuminazione artificiale può causare disagio agli occhi. Bisognerebbe usare lampade a bassa intensità.

 

4. REGOLARE LE IMPOSTAZIONI DELLO SCHERMO DEL PC

Con i computer moderni è possibile configurare la visualizzazione e regolare la luminosità, il contrasto e la temperatura del colore. La temperatura di colore descrive lo spettro della luce visibile emessa da uno schermo a colori.

La luce blu è quella che più affatica gli occhi, quindi, per una visione più confortevole si consiglia di diminuirla con una luce arancione o rossa.

 

5. AGGIORNARE IL DISPAY

Chi utilizza ancora un monitor vecchio, dovrebbe sostituirlo con uno nuovo moderno a cristalli liquidi, in quanto affaticano di meno gli occhi e la loro superficie è antiriflesso. Una delle principali cause di affaticamento degli occhi è causata dai vecchi monitor, i quali soffrono di “tremolio” delle immagini.

Si consiglia di utilizzare uno schermo piatto, nelle impostazioni selezionare la massima risoluzione, e che sia uno schermo avente una diagonale di almeno 19 pollici.

6. REGOLARE LE IMPOSTAZIONI

È stato già detto che lo schermo non deve essere posizionato ad una certa distanza per non stancare la vista. È consigliabile aumentare le dimensioni testo e il contrasto, durante la lettura o la scrittura di un documento. La soluzione migliore sarebbe scrivere su fondo bianco con carattere nero. Se di solito si scrive o legge con carattere 12, è consigliabile un 14 per non affaticare gli occhi.