OcchioAlBlog

LENTI MULTIFOCALI E DIFFICOLTÀ DI ADATTAMENTO

Gli occhiali multifocali sono una gran bella soluzione per chi è presbite e ha anche normali problemi di miopia, astigmatismo o ipermetropia. Con un unico paio di occhiali si riesce a risolvere i problemi di visione da vicino e lontano, senza quel fastidioso cambio di occhiali.

Questo grazie alla loro speciale tecnologia che suddivide la lente in 3 aree di visione: da vicino, da lontano e intermedia. Ed è proprio quest’ultimo punto che fa la differenza con i vecchi bifocali, perché garantisce un’assoluta fluidità di passaggio da una zona di visione all'altra.

Stai pensando di acquistare un nuovo paio di progressivi ma il cambio rispetto ai monofocali ti spaventa o qualcuno che ha provato te li sconsiglia perché possono provocare dei fastidi?

Le lenti progressive proprio per la loro specificità possono provocare in una fase iniziale qualche difficoltà e richiedono un certo tempo di adattamento, che consiste nel ritrovare il coordinamento perfetto fra i movimenti degli occhi e la testa a seconda se si stia utilizzando un campo specifico della lente per guardare da vicino o da lontano.

TopVue Multifocal lenti

Non vogliamo dirti bugie, inizialmente potresti avere un po’ di mal di testa o la vista offuscata, difficoltà a scendere e salire le scale o senso di vertigine. Sono questi i sintomi registrati più comuni, che mediamente scompaiono in pochi giorni. Al massimo 10 giorni prima di adattarsi completamente al funzionamento della lente, poi tutto rientra nella normalità e capirai che il multifocale è stata la scelta migliore.

Parola di Occhiali in Cantiere che ti offre una garanzia di adattamento su tutti gli occhiali multifocali. E se non vanno bene per te, ti rimborsiamo.

PERCHÉ SI HA DIFFICOLTÀ DI ADATTAMENTO ALLE LENTI MULTIFOCALI?

Parlando di lenti multifocali spesso si sente parlare di difficoltà di visione. I motivi sono tecnici e dipendono poi da persona a persona, inutile e sbagliato generalizzare. Quindi non ascoltare cosa ti dicono gli altri che hanno provato e si sono trovati male.

lenti multifocali o progressive

Check up: Innanzitutto è fondamentale fare un esame completo e accurato della vista quando si scelgono gli occhiali multifocali. I valori della tua vista devono essere registrati scrupolosamente, così da poterti garantire una soluzione adeguata alle tue esigenze.

Centratura delle lenti: il montaggio delle lenti è essenziale! Lo sanno bene i nostri ottici. Questo perché nel caso di lenti multifocali oltre alla distanza interpupillare l'ottico calcola con precisione millimetrica l'altezza di montaggio, cioè la distanza fra centro ottico e base inferiore della montatura.

Montatura non adatta: indossare un bell’occhiale è importante, ma è necessario trovare le montature adeguate per montare le lenti multifocali. In genere si prediligono montature alte. Una lente troppo piccola/bassa, non sarebbe confortevole perché i diversi campi di visione non avrebbero il giusto spazio a disposizione.
Oltre a elementi tecnici, ci sono ovviamente anche altri fattori soggettivi che variano da persona a persona. Ad esempio, il tempo necessario per adeguarsi alle lenti multifocali tende ad aumentare nel caso in cui la differenza di diottrie da vicino e da lontano sia più elevato. Stessa cosa si può dire in presenza di astigmatismo.

Qualità della lente : Sicuramente una lente di qualità fa la differenza sul risultato finale. Soprattutto quando parliamo di lenti multifocali. Se la lente è di scarsa qualità non sarà mai in grado di agevolare la tua vista e anche i problemi di adattamento saranno maggiori. In particolare in questo tipo di lente, i campi visivi sono spesso ristretti e le zone di aberrazione laterali sempre più grandi. In pratica quando l'occhio finisce nelle cosiddette zone di aberrazione l'immagine percepita sarà sempre sfocata. Per ragioni fisiche, le zone di aberrazione non possono essere del tutto eliminate, ma se la lente progressiva è di qualità e realizzata con moderne tecniche, il campo visivo sarà maggiore e dunque le zone di aberrazione saranno ridotte al minimo. Questo comporterà meno fastidi e un adattamento più rapido.

 

I NOSTRI CONSIGLI PER L'ADATTAMENTO ALLE LENTI MULTIFOCALI.

Ecco qui i consigli dei nostri ottici per adattarti meglio e più velocemente alle tue nuove lenti multifocali. All’inizio usa questi piccoli accorgimenti, passati i primi giorni, ti sembrerà di averli sempre portati.

Alla Guida: Per guardare la strada in lontananza tieni la testa in posizione normale e utilizza la parte della lente superiore, quella dedicata alla vista da lontano. Se hai bisogno di guardare il cruscotto, gli specchietti o di fare retromarcia, ricorda di accompagnare con la testa il movimento dello sguardo.

Quando fai le scale: Quando si scendono i gradini viene quasi naturale abbassare lo sguardo ma non la testa! Con gli occhiali multifocali è buona norma fare il contrario, abbassare il mento tenendo lo sguardo fermo, così che gli occhi continuino ad utilizzare la parte alta della lente. Se si abbassa solo lo sguardo si finisce nella parte dedicata alla lettura e alla visione da vicino con possibile perdita di equilibrio.

Quando leggi o guardi qualcosa da vicino: Quando leggi un giornale o un libro con gli occhiali multifocali bisogna usare la parte inferiore della lente, ma senza abbassare la testa, altrimenti l'occhio finirà per utilizzare il campo dedicato alla vista da lontano! Quindi, ricorda quando leggi con occhiali multifocali di abbassare solo lo sguardo!

LA GARANZIA DI ADATTAMENTO DI OCCHIALI IN CANTIERE

Se nonostante gli accorgimenti che ti abbiamo dato, indossare occhiali progressivi ti risulta difficile e preferisci utilizzare i monofocali, non devi preoccuparti! Occhiali in Cantiere ti offre gratuitamente una Garanzia di adattamento con diritto di cambio.