OcchioAlBlog

Montagna, neve e lenti polarizzate.

In pieno inverno i nostri occhi non sono al riparo dai danni della luce ma anzi, soprattutto se ci troviamo in un posto innevato rischiamo che la luce polarizzata che arriva dalla neve, ci dia molto fastidio. Ma capiamo meglio di che si tratta.

neve 3

Innanzi tutto il termine polarizzazione si riferisce alla capacità delle onde di modificare il proprio orientamento quando entrano in contatto con la materia.

In parole più semplici, si parla di luce polarizzata quando le onde luminose si riflettono su una superficie piatta, come la neve o l'acqua. È questo cambiamento d'asse, e la luminosità intensa che ne deriva, ad essere responsabile del fenomeno di abbagliamento causato dalla luce polarizzata.

I riflessi orizzontali della luce che ne derivano alterano la visione, creando contrasti innaturali, abbagliando e stancando la vista. I riflessi del sole quindi, in particolare su alcune superfici come acqua, neve, sabbia e asfalto, possono rappresentare un pericolo.

A tutelarci da questo possibile pericolo ci sono le lenti polarizzate che funzionano come una tenda veneziana: questa, infatti, blocca la luce accecante, lasciando comunque passare la luce "utile", vale a dire quella che trasporta le informazioni.

La lente agisce quindi come un filtro che lascia passare i dati importanti, bloccando invece la porzione di luce dannosa.

Portando lenti polarizzate, che si contraddistinguono per la presenza di cristalli applicati alla superficie in maniera orizzontale e da un filtro posizionato in senso contrario a quello della luce, chi porta gli occhiali da sole non solo ha la possibilità di apprezzare gli aspetti appena ricordati, ma anche quella di notare una riduzione notevole dell’energia luminosa riflessa, che rappresenta la principale causa di riverbero. Tra l'altro si ottiene un aumento del contrasto delle immagini e si ha una percezione visiva che non è disturbata dai riflessi: le immagini appaiono più definite e la percezione visiva migliora, gli occhi si stancano molto meno e non rischiano lesioni da abbagliamento.

neve 1                                                              neve 2