OcchioAlBlog

Mascherine e occhiali appannati? Ecco la soluzione

In questo periodo portare la mascherina è obbligatorio sia all’esterno che in luoghi chiusi laddove abbiamo contatti ravvicinati (a meno di un metro di distanza), questo è un po’ un problema per chi porta gli occhiali abitualmente. L’aria che emettiamo respirando provoca inevitabilmente l’appannamento delle lenti.

Quante volte in questi giorni avrete pensato “ che noia questa mascherina”; “uffa mi si appannano gli occhiali”, piuttosto che “devo trovare una soluzione a questo problema”.

E in effetti la soluzione c’è e si chiama OPTIFOG, uno specifico trattamento antiriflesso con effetto anti-appannamento efficace e duraturo, che Occhiali in Cantiere mette a disposizione nei propri laboratori.

Sviluppato da Essilor, in risposta a tali esigenze, OPTIFOG , è la prima lente anti-appannamento di altissima qualità che offre contrasto all’appannamento in maniera efficace e duratura. Appannamento che non è solo causato dal nostro respiro combinato con la mascherina che indossiamo, ma è un fenomeno molto comune che può manifestarsi in ogni momento della giornata e in diverse situazioni. E chi indossa gli occhiali sa bene quanto sia seccante quando le lenti si appannano improvvisamente.

Perché di appannano gli occhiali?

L’appannamento è costituito da vapore acqueo che si condensa in minuscole goccioline. Queste aderendo alla superficie delle lenti causano un immediato annebbiamento della visione. L’appannamento dipende da diversi fattori:

• Sbalzi termici causati dal passaggio da un ambiente freddo ad uno riscaldato (ad esempio salire sull’autobus, entrare in supermercato, in un ristorante o in metropolitana)
• Bere bevande calde come il caffè, il thè, o in cucina aprendo il forno caldo, la lavastoviglie
• Quando si praticano sport dinamici come la corsa, il tennis, andando in bicicletta o sciando
• In moto sotto il casco
• Al lavoro, in ambienti dove l’attenzione e la precisione sono una priorità (ad esempio in cucina o in sala operatoria)

 

Come risolvono il problema le lenti Opifog?

Le lenti antiriflesso Optifog svolgono un’azione antiappannante. Nello strato superficiale delle lenti ci sono delle specifiche molecole con proprietà di repellenza all’appannamento. Per attivare le proprietà uniche delle lenti antiriflesso OPTIFOG, basta applicare una goccia di concentrato Optifog Activator su ogni lato della lente e distribuirle delicatamente con un panno in microfibra. Tale applicazione impedisce all’acqua di condensarsi in piccole goccioline, ma permette invece di creare un sottilissimo strato d’acqua distribuito uniformemente sulla superficie della lente, così da risultare invisibile. La caratteristica idrofilica delle molecole mantiene la sua efficacia grazie all’applicazione del concentrato Optifog Activator in modo uniforme e duraturo.

Il risultato è una visione nitida e libera dall’appannamento, senza distorsione di immagini o perdita di contrasto, per non perdere di vista ogni momento della giornata.

Inoltre le lenti antiriflesso OPTIFOG, oltre all’azione antiappannante efficace fino a 7 giorni offrono, grazie ad una serie di strati ultrasottili ciascuno con proprietà specifiche, un’elevata resistenza ai graffi, un ottimo contrasto a riflessi e abbagliamento e riducono l’adesione della polvere e delle impurità.

Le lenti e il trattamento Optifog sono disponibili in tutti i punti vendita Occhiali in Cantiere (Capena, Colleferro, Frosinone). Per informazioni passa in uno dei nostri store o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.