OcchioAlBlog

Invecchiamento oculare

occhio-01-640x274.jpg

Lo stress della vita quotidiana crea spesso danni da stress ossidativo causati prevalentemente dalla troppa esposizione a luci artificiali e da un'alimentazione troppo ricca di sale. I fenomeni collegati allo stress ossidativo sono prevalentemente situazioni di discomfort quali prurito, arrossamento, secchezza e fatica nel mettere a fuoco con chiarezza.

Sono molteplici le cause di stress ossidativo dell’occhio:

  • eccessiva esposizione all’inquinamento ambientale, alla luce artificiale e alle emissioni luminose molto intense di computer e device portatili, come PC, tablet, smartphone, ecc;
  • alimentazione non equilibrata o aumentati fabbisogni di sostanze antiossidanti e costitutive essenziali;
  • fumo e stili di vita sregolati;
  • stress psico-fisico;
  • trattamenti farmacologici inopportuni;
  • invecchiamento.

Come combattere i sintomi dell'invecchiamento oculare?

  • Proteggete sempre gli occhi dai raggi ultravioletti usando lenti specifiche e di qualità
  • Privilegiate una dieta ricca di antiossidanti e omega 3
  • Fate sempre attività fisica. Il movimento regolare aiuta la circolazione, anche quella dell'occhio.
  • Rinunciate al fumo. Accelera le degenerazioni maculari e le patologie oculari in generale.

Se facciamo fatica a rinunciare ad uno stile di vita poco sano tipico dei nostri tempi, possiamo invece stare attenti all'alimentazione puntando su queste fonti naturali di benessere per gli occhi:

  • Vitamina A (uova): si trova in molti prodotti di origine animale, in particolare nei tuorli d’uovo, burro e frattaglie.
  • Vitamina C (agrumi): si trova in agrumi, prezzemolo, pepe verde, cavolo, broccoli e patate.
  • Vitamina E (oli vegetali): i cereali integrali, i semi oleosi, l’avocado, il finocchio, il mango, la castagna, gli oli vegetali, le uova, e la frutta a guscio e i mirtilli sono ricchi di vitamina E.
  • Zinco: lo trovate in ostriche, carne (frattaglie o manzo), pesce, cereali integrali, pane integrale, ci sono alti livelli di zinco.
  • Beta-carotene: Carote, cavoli e spinaci sono le principali fonti di beta-carotene.
  • Luteina e zeaxantina (verdure a foglia verde): le principali fonti alimentari di luteina e zeaxantina sono: cavoli, spinaci, rape, lattuga, broccoli, zucchine, mais, cavoletti di Bruxelles, piselli verdi.
  • Omega 3: pesce azzurro (sardine, sgombri), frutta a guscio.