Lenti a contatto per chi pratica sport. Quali lenti scegliere?

Scegliere tra lenti a contatto morbide o semirigide non è semplice e spesso si cade in scelte sbagliate, noi vi consigliamo di coniugare la vostra preferenza al vostro difetto visivo e alle caratteristiche che questi due tipi di lente presentano, nonché al periodo di tempo in cui intendete indossarle.

LAC Morbide

La maggior parte degli sportivi utilizza lenti a contatto morbide, innegabilmente più comode, adattandosi all’occhio senza provocare alcun fastidio anche a seguito di movimenti bruschi.

Inoltre, lenti a contatto morbide giornaliere non hanno bisogno di manutenzione, quindi possono essere particolarmente indicate sia per chi le usa solo quando fa sport sia per chi ama la vita all’aria aperta, e magari trascorre lunghi periodi fuori casa per esempio abbinando al trekking il campeggio, dove portare con sé kit di pulizia e disinfezione può risultare scomodo e faticoso

Le lenti a contatto giornaliere possono essere una buona soluzione anche per il portafoglio! Possiamo infatti trovarle facilmente a prezzi contenuti proprio per l’usa-e-getta, e il vostro ottico di fiducia saprà senz’altro consigliarvi le più adatte a voi.

La controindicazione principale delle lenti a contatto morbide è la loro scarsa permeabilità all’ossigeno, quindi bisognerà prevenire l’eventuale occhio secco con lacrime artificiali.

LAC Semirigide

In caso di particolari disturbi come astigmatismo elevato o scarsa lacrimazione, sono particolarmente adatte le lentiRGP (Rigide Gas Permeabili), dette anche semirigide, evoluzione delle lenti a contatto rigide propriamente dette, assai meno confortevoli.

Proprio perché rigide, le RGP mantengono la forma più a lungo e non trattengono le impurità, che, al contrario, vi “scivolano” sopra; in più sono permeabili all’ossigeno, quindi riducono il rischio di secchezza oculare.

La loro controindicazione risiede soprattutto nel fatto che, essendo meno “adattabili”, richiedono un periodo di “assestamento”, quindi non sono idonee a chi prevede di indossarle solo durante l’attività sportiva; hanno inoltre un diametro più piccolo rispetto a quelle morbide e durante un contatto agonistico possono subire una dislocazione.

LAC Colorate

Per tutti coloro che svolgono un’attività sportiva, o generalmente per chiunque passi molto tempo all’aperto, proteggere gli occhi dai dannosi raggi ultravioletti è fondamentale.

A questo scopo, per chi desidera utilizzare le LAC, esistono lenti dotate di filtri colorati (ambrati o grigio-verdi, in genere) detti appunto “UV blocking”.

Ovviamente la loro azione protettiva si limita all’area coperta dalla lente: le altre parti delicate dell’occhio e del viso restano esposte, ed è quindi necessario avere sempre con sé occhiali da sole con lenti polarizzate o, nel caso di sport come lo sci, indossare le apposite “maschere”, che vi proteggeranno non solo dai raggi UV, ma anche da vento, polvere e detriti.